Perché la maggior parte degli imprenditori dovrebbe imparare come promuoversi su Instagram?

Instagram è diventato negli ultimi anni il social network per eccellenza insieme a Facebook, con una platea di utenti attivi mensili che ha ormai agevolmente superato il miliardo di utenti.

Ecco perché promuoversi su Instagram è così importante.

Stiamo parlando di un social che fa parte della vita quotidiana di ognuno di noi e che offre a imprenditori e professionisti del business una platea così vasta e sconfinata di persone da permettere di raggiungere ogni angolo del pianeta.

Ma come si può ottenere il massimo da questo social così potenzialmente efficace?

 

Come promuoversi su Instagram nel migliore dei modi?

Ecco una guida con cinque semplici consigli che ogni imprenditore, che ha come obiettivo quello di potenziare il proprio business nel mondo online, dovrebbe seguire.

 

Aprire un profilo aziendale per promuoversi su Instagram

1) APRIRE UN PROFILO AZIENDALE

Potrebbe sembrare scontato, ma, per promuoversi su Instagram, il primo passo necessario da compiere è quello di aprire un profilo aziendale della propria attività. Il profilo aziendale, rispetto ad un account comune, porta con sé innumerevoli vantaggi.

Uno fra questi, la possibilità di inserire i contatti telefonici e l’indirizzo dell’azienda nella biografia che apparirà all’inizio della pagina Instagram.

In secondo luogo, analizzare gratuitamente tutte le statistiche relative alla pagina: il target che principalmente la visita, gli orari in cui i follower sono maggiormente attivi e persino un consiglio su quando pubblicare i post in base a questi dati.

 

2) SEGUIRE UNA STRATEGIA DI CONTENT MARKETING PRECISA

Instagram, come sappiamo, è un social fondato esclusivamente sull’importanza delle immagini. Da alcune ricerche, risulta che le aziende di maggior successo nei social media sono quelle che utilizzano delle strategie di content marketing ben precise.

Non è produttivo e stimolante pubblicare foto riguardanti esclusivamente i prodotti o i servizi che la tua azienda offre. Rischierà, infatti, di risultare una pagina noiosa e auto celebrativa.

È importante invece cercare di pubblicare contenuti interessanti che, pur essendo collegati con il business della tua azienda, siano in grado di attirare e coinvolgere nuovi follower oltre a fidelizzare quelli già acquisiti.

Se ci pensiamo, ad esempio, la Guida Michelin nasce come prodotto di un’azienda di pneumatici francese. Ma nessuno avrebbe avuto interesse nel leggere una guida in cui si parlava esclusivamente di gomme per la macchina. Così Michelin decise invece di parlare di cibo e ristoranti in cui sostare durante un viaggio.

Tutta un’altra storia!

 

3) UTILIZZARE UNO STILE COERENTE ED EFFICACE

Se si decide di intraprendere una strada, è fondamentale seguirla con coerenza. Bisogna essere coerenti sia nello stile che si decide di dare alla pagina Instagram, sia nei colori prevalenti con i quali la si caratterizza.

In un social come Instagram, esclusivamente basato sulle immagini, i colori risultano infatti fondamentali. Quello che balzerà all’occhio non appena acquisirai un nuovo visitatore sarà infatti proprio la componente cromatica primaria che emergerà dalle tue foto.

Se si utilizzano filtri per le immagini è quindi bene utilizzare sempre lo stesso.

Non dimenticare gli hashtag!

 

4) PUBBLICARE LE FOTO SEMPRE ACCOMPAGNATE DAGLI HASHTAG

L’Hashtag è una vera e propria etichetta nella quale si “incornicia” simbolicamente l’immagine che si sta pubblicando. Queste “etichette” permettono di essere trovati da qualsiasi utente semplicemente cliccandoci su. Fondamentale è quindi la scelta di hashtag che siano coerenti con l’immagine, specifici e che siano quelli utilizzati dal target a cui ci si vuole rivolgere.

 

5) NON RIEMPIRE LA FOTO DI HASHTAG CASUALI

È consigliabile utilizzare hashtag ben studiati e definiti, mai a caso. Diversamente, infatti, l’effetto provocato sarebbe quello di disorientare l’utente e di palesare in maniera troppo evidente i propri scopi commerciali.